Privacy Policy

Perché voler essere primo su Google ti farà chiudere

C’è un pericolo imminente che minaccia le tue vendite se vuoi continuare ad essere primo su Google.

Se vuoi essere tra i primi nel tuo settore a conoscere ciò che sta sconvolgendo segretamente il mercato dei pay per click e che si ripercuoterà in maniera catastrofica su coloro che vorranno ignorare la situazione portando alla chiusura tantissime imprese, continua a leggere l’articolo.

Quella che sembra un’affermazione senza senso e contro corrente è in realtà la situazione reale che porta ogni giorno migliaia di aziende al declino.

Si tratta di una fine che non arriva dall’oggi al domani ma che si crea in maniera progressiva iniziando in silenzio così da non essere notata dagli addetti ai lavori. Impedendo quindi di prendere consapevolezza non lascia nemmeno il tempo di compiere le azioni di salvaguardia.

La strategia dell’imprenditore evoluto che si avvale di Google Adwords

“Se vuoi vendere devi metterti su internet.” 

Era lo slogan che usavano le agenzie web dalla seconda metà degli anni novanta in poi. Erano espressioni che ovviamente erano date dalla volontà di vendere siti internet e servizi affini agli imprenditori che non ne capivano nulla di internet.

Internet era in piena esplosione nel nostro paese e i primi che investivano le loro risorse per posizionarsi sul web, realizzando un semplice sito internet, si consideravano i più evoluti perché mentre gli altri rimanevano a guardare, loro ponevano le basi in un mondo che avrebbe trasformato l’intero modo di vivere di ognuno di noi.

Coloro che non hanno voluto crederci oggi non ci sono più o sono micro realtà individuali che non dureranno ancora molto. Sono destinati a morire.

Mentre essere i primi a creare un sito internet una ventina d’anni fa premiava, perché non avendo concorrenti sul web quando qualcuno faceva una ricerca per forza di cose ti beccava e si metteva in contatto con te, oggi realizzare un sito internet non basta.

Avendo tu e i tuoi concorrenti la stessa strategia, la possibilità di arrivare primo non è più possibile perché i siti sono la fotocopia l’uno dell’altro.

essere primi su GoogleEcco che gli imprenditori che vogliono arrivare prima perché convinti che così avranno più clienti e realizzeranno più vendite, investono risorse in annunci a pagamento in campagne su Google Adwords.

Ecco che Google ti dà la possibilità di migliorare la tua visibilità e la tua posizione se lo paghi.

Puoi anche essere visto in prima pagina. Che figata! Questo ovviamente vale fintantoché i tuoi concorrenti non investono più di te. Allora lo sforzo fatto ha perso di efficacia. A quel punto molti fanno sacrifici e investono ancora di più.

Migliaia di imprenditori investono cifre importanti ogni mese per mantenere la visibilità almeno in prima pagina nei risultati delle ricerche fatte dagli utenti.

Una strategia di questo tipo porta al fallimento assicurato.

Chi ci guadagna da tutto questo

Continuare a pagare per essere primo su Google e a farlo in maniera crescente utilizzando la strategia appena descritta è inevitabilmente un modo assicurato per chiudere. Per quale motivo?

investire in google adwords ti farà fallire

Perché l’unico tuo elemento di successo è la tua capacità di spesa.

Ma con un fatturato che non decolla e rimane pressoché costante questa si esaurirà e non appena accadrà potrai dire addio alla tua impresa.

“Ma io Corrado modifico costantemente le mie campagne grazie al supporto di Google Adwords dove del personale esperto mi dà continui suggerimenti su come potrei migliorare la mia posizione e i miei investimenti in click.”

Sarò diretto così da non tirare avanti questa agonia: il supporto Google serve a far incassare Google, non serve a far vendere te. A loro di te non importa minimamente, loro devono fatturare perché vivono di questo e lo fanno illudendoti che continuando a pagare per delle campagne sul loro motore di ricerca, tu potrai diventare ricco. 

Se così fosse mi spieghi perché continui a pagare e lo fai in modo sempre più elevato, ma il tuo fatturato rimane lì fisso senza raddoppiarsi o triplicarsi?

Non voglio dire con questo che lo strumento Google Adwords non sia da utilizzare ma prima di farlo e di buttare via soldi che poi alla fine ti ritrovi alla canna del gas, è opportuno fare delle considerazioni.

I clienti che stai mandando via

Il tuo investimento rischia di andare in fumo se dopo tanto sforzo nel farti vedere prima dei tuoi concorrenti, non crei un modo per trattenere i tuoi clienti prima che scappino.

Cosa vuol dire?

Se tu fai una campagna a pagamento per limitarti a dire alle persone che esisti, stai buttando i tuoi soldi.

Quando un visitatore arriva sul tuo sito cosa trova? Trova la descrizione di quello che fai e che tu esisti da trent’anni, che fai le cose per bene, con la qualità migliore, ecc… ecc?

Ma non è la stessa cosa che fa la tua concorrenza? Mi dici perché uno dovrebbe rimanere sul sito?

Chiaramente c’è chi ti chiama ma quanti tra coloro che ti chiamano per avere preventivi poi effettivamente si convertono in contratti?

Sappi che ogni visitatore non si tramuta in contratto, quindi coloro che alla fine comprano sono una minima parte di coloro che tu hai fatto arrivare sul tuo sito.

Molti non comprano subito perché vogliono prima farsi un’idea o hanno bisogno di convincersi.

Se però tu non crei un sistema per non perdere i nominativi di questi visitatori, stai buttando soldi.

La percentuale di chi ritornerà sul tuo sito è molto bassa rispetto a chi ci passa una volta e poi se ne va.

Quei visitatori però sono preziosissimi perché anche se non comprano subito, potresti coltivare il loro interesse se solo tu avessi il loro indirizzo email.

Ma come si fa a non perdere i dati di coloro che arrivano sul tuo sito?

Semplice: devi creare un report magnete.

Il report magnete

Il report magnete è un regalo che tu offri ai visitatori in cambio della loro email.

crea un report magnete per attirare i contattiIn tal modo quando uno arriva sul tuo sito, anche se non compra subito, se è in target con il tuo prodotto o servizio ed è interessato, scaricandosi il report ti lascerà la sua email e tu potrai nel tempo dargli gli elementi per scegliere te rispetto alla concorrenza.

Il report può essere una guida in pdf, un video, un file audio o può essere un buono sconto da utilizzare come test per l’acquisto.

Questo report deve essere una cosa che aiuta veramente il cliente e gli dà valore e al contempo che non lo vincola a comprare da te.

I clienti latenti

Gli annunci che promuovi attraverso le campagne Google sono rivolti ad una categoria di clienti, ovvero a coloro che stanno cercando una soluzione.

Quindi se una persona sta facendo una ricerca specifica per la soluzione ad un problema, i risultati che troverà saranno attinenti a quella soluzione ricercata, poi arriva primo chi paga di più o lavora meglio con il SEO (il linguaggio con cui si rende un sito preferibile rispetto ad un altro a Google stesso).

Stai però tralasciando un’altra fetta importante di visitatori che non potrai mai beccare se continui a pagare e usare Google Adwords per promuovere il tuo prodotto o servizio come hai fatto finora.

Sono i clienti latenti, ovvero quelli che non comprano da te e non ti cercano per due motivi:

  • Non sanno di avere un problema e quindi non possono cercare la soluzione;
  • Potrebbero avere problemi indiretti rispetto al problema principale che tu risolvi ma tu non hai pensato a come fare per portarli da te. Non hai dichiarato di poterli aiutare.

Questi sono molti di più rispetto a quelli che cercano direttamente una soluzione.

attira i clienti latenti che non conoscono il problema

Continuando ad inseguire coloro che cercano la soluzione ti ritroverai a fare una guerra con i tuoi concorrenti basata sulla tua capacità di spesa.

Tralasciando invece una quantità di clienti ben più grande che potresti attirare a te senza rimetterci il tuo capitale e a cui potresti vendere ad insaputa della concorrenza.

La giusta strategia

Prima di concludere voglio dirti che non esiste la strategia perfetta per l’acquisizione dei clienti, ma la regola fondamentale da tenere in considerazione è che le risorse non vanno buttate a caso.

Devi misurare le tue spese per l’acquisizione dei clienti e devi sapere cosa ti costa portare un cliente a te.

Anziché fare come fanno gli altri che buttano soldi a caso sulle campagne di Google Adwords, devi agire nel seguente modo:

  • Struttura il tuo sito in modo che sia predisposto per catturare nominativi così da non lasciar scappare nessuno e raccogliere quanti più contatti possibili.
  • Crea una comunicazione che educhi il cliente facendogli capire le tue differenze rispetto alla concorrenza e non deve essere il prezzo.
  • Copri gli altri problemi indiretti che la tua soluzione risolve così da aumentare il bacino di clienti che potrai portare da te.
  • Testa ogni azione e misura i risultati. Non andare avanti sempre allo stesso modo ma prova, misura e modifica fino al miglioramento del risultato.

Se desideri aumentare il tuo fatturato e creare la strategia perfetta allora vai qui ==> Vendere in Italia

Leave a Reply